© 2016 Katia Pesti

fingerprint

(placeholder)

Un incontro di due anime ...


NOTE SULLA COLLABORAZIONE TRA KATIA PESTI E GABIN DABIRè


Gabin Dabirè interviene in due brani del nuovo album Abyss di Katia Pesti, da questo momento tra i due, si instaura un legame artistico, che li vede in tournée nel progetto Fingerprint. 

FINGERPRINT è un affascinante progetto musicale nato dalla collaborazione artistica di due musicisti unici nel loro genere. 

Katia Pesti, pianoforte preparato, percussioni

Gabin Dabirè, voce, percussioni.


Insieme i due artisti propongono la loro visione della musica in una dimensione arcaica e moderna al tempo stesso. L'uso del pianoforte preparato, insieme ai rejong balinesi, al bendir e altre percussioni di Katia; la voce profonda e suadente di Gabin e le sue percussioni, creano nel loro insieme un sound del tutto originale.  I due musicisti riescono ad attraversare insieme quel sottile confine tra timbro e armonia, facendo scaturire dalle loro composizioni un respiro del tutto personale e  fuori dal comune. 




NOTE DI KATIA PESTI SULLA SUA MUSICA


"La mia musica è un'idea astratta che percepisco a volte come qualcosa di fluido e trasparente, altre volte brillante e materica ma sempre in vibrante immutabilità: una traslazione di percezione.

La maggior parte delle musiche sono composte con il pianoforte e le percussioni; ciò mi ha consentito , nel tempo, di acquisire una tecnica strumentale personale, come suonare pianoforte e percussioni simultaneamente e inventare diverse possibilità timbriche e musicali.

È significativo per me creare uno spazio esecutivo in cui l'invenzione in tempo reale possa diventare parte dell'improvvisazione e generare possibilità uniche, irripetibili. Annoto le idee musicali registrando le mie improvvisazioni come schizzi, memoria incisa che metto a fuoco quando sento la necessità di sviluppare quella formula improvvisata.”





Katia Pesti - piano preparato e percussioni

Gabin Dabirè - voce, kalimba